Erbe per la salute degli occhi

Gen 3, 2022
admin

Hai mai incontrato qualcuno che avesse una vista nitida e chiara anche in età avanzata? Perché non tu? Perdere gradualmente la vista potrebbe non essere inevitabile.

Occhiali da vista, lenti a contatto e chirurgia laser sono tutti enormi progressi tecnologici, ma non guariscono gli occhi e la vista. Infatti, la salute degli occhi, come la forma fisica di qualsiasi altra parte del corpo, è strettamente associata al benessere totale del corpo. È facile trattare gli occhi come “parti” separate, sostenendoli con dispositivi utili. Ma gli occhi sono collegati al sistema circolatorio, un’estensione del sistema nervoso, e sono fatti di tessuto membranoso collegato a tutto il corpo.

Gli erboristi parlano di una connessione fegato/pelle/occhi. Gli occhi, il fegato e la pelle condividono esigenze nutrizionali simili, e sono tutti soggetti a danni da infiammazione. La visione olistica è che la malattia degli occhi è causata, almeno in parte, da danno ossidativo, accumulo tossico e diminuzione della circolazione agli occhi. I rimedi con proprietà antiossidanti, circolatorie o di disintossicazione beneficeranno direttamente o indirettamente gli occhi.

Bilberry

Bilberry, una bacca blu-nera dell’Europa, è un cugino del mirtillo americano. Il suo estratto contiene potenti antiossidanti che prevengono i danni dei radicali liberi alle cellule e ai capillari che possono indebolire le loro membrane. Il risultato è un capillare e pareti cellulari più forti e flessibili. Il mirtillo rafforza il tessuto connettivo della retina e riduce sia la perdita che la fragilità dei vasi sanguigni oculari, rendendolo ideale per il trattamento della degenerazione maculare.

Il mirtillo è particolarmente noto per migliorare la visione notturna. Aiuta anche a prevenire le malattie degenerative degli occhi e ad aumentare la funzione dei coni di rilevamento del colore dell’occhio, migliorando la luminosità dell’immagine visualizzata e aumentando l’acuità visiva. In uno studio, i ricercatori hanno esaminato gli occhi di 30 persone sane di mezza età con miopia, e hanno scoperto che l’estratto di mirtillo ha prodotto un miglioramento significativo.

Molte persone prendono l’estratto di mirtillo, standardizzato per contenere il 25% di antocianosidi, a dosi di 60-120 mg al giorno, o fino a 240-480 mg al giorno, per gestire le condizioni attive degli occhi. Il mirtillo è solo una specie di mirtillo europeo, però, quindi i suoi costituenti sono molto simili al mirtillo. Il consenso tra i moderni operatori olistici è che i mirtilli – e l’intera famiglia dei mirtilli, che comprende il mirtillo nero e il mirtillo rosso – funzionano altrettanto bene del mirtillo. E i mirtilli sono più ampiamente disponibili, e meno costosi, degli estratti standardizzati europei di mirtillo.

Tè alla calendula &verdure in foglia

Luteina e zeaxantina, nutrienti chiave per la salute degli occhi, si trovano nel tè alla calendula (fatto con petali di calendula). La luteina si trova anche nelle verdure a foglia verde scuro (pensate agli spinaci). I punti ciechi, la capacità di vedere il contrasto e l’acutezza possono essere migliorati mangiando porzioni giornaliere di verdure a foglia scura. Numerosi studi dimostrano che la luteina aiuta a prevenire il glaucoma e le malattie del nervo ottico. E una revisione dell’International Life Sciences Institute ha trovato che il rischio di cataratta è stato abbassato dalla luteina.

Mangia una dieta ricca di frutta e verdura, specialmente quelle che contengono carotenoidi come la luteina e la zeaxantina, che aiutano a proteggere la retina dai danni ossidativi e proteggono dalla degenerazione maculare legata all’età. Alcuni esempi sono i verdi di collard, gli spinaci e il mais. Inoltre, prendere un integratore di luteina e zeaxantina, o godere di alcune tazze di tè di calendula al giorno.

Triphala & Mahasudarshan

Triphala, una combinazione di frutti amla, bibi-taki e haritaki, è il primo tonico generale dell’Ayurveda. Secondo l’Ayurveda, il triphala nutre i bulbi oculari e rafforza i nervi e gli altri tessuti degli occhi. Assumere da 500 mg a 2 g al giorno in capsule.

Triphala può anche essere somministrato come collirio, che sono disponibili in commercio ma un po’ difficili da trovare negli Stati Uniti. Iniziate preparando l’acqua di triphala: aggiungete 1 Tbs. di polvere di triphala a 10 once di acqua. Coprire e lasciare riposare per 12 ore; filtrare l’acqua e poi applicare con un contagocce o una tazza per gli occhi. (Solo la polvere di amla può essere sostituita alla triphala). Un recente articolo scientifico ha riportato che una combinazione di gocce oculari di triphala e una formula orale di triphala ha prodotto un netto miglioramento nella “sindrome della visione da computer”.

Mahasudarshan, che letteralmente significa “la grande formula per una buona visione” in sanscrito, combina triphala ed erbe amare che raffreddano e puliscono gli occhi, ed è un rimedio ayurvedico fondamentale per gli occhi. Le erbe contenute nella formula includono chiretta (Swertia chirata), guduchi (Tinospora cordifolia), kutki (Picrorhiza kurroa), pepe nero (Piper nigrum) e zenzero (Zingiber officinale). Seguire le istruzioni del prodotto per i dosaggi.

Si può davvero migliorare e aiutare a prevenire la cattiva visione. Oltre ad essere le finestre dell’anima, gli occhi sono veramente lo specchio della salute del corpo. Usa alcuni dei metodi a base di erbe menzionati qui e vedi cosa ti sei perso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.