Hubble in una bolla: Gli occhi delle capesante agiscono come piccoli telescopi

Nov 11, 2021
admin

Le creature dell’oceano sono note per i loro occhi strani, ma le capesante hanno uno dei sistemi visivi più strani di tutti. Questi bivalvi marini (sopra) hanno fino a 200 occhi, e ognuno di essi usa uno specchio invece di una lente per mettere a fuoco la luce. I biologi sanno dagli anni ’60 che questi specchi concavi sono fatti di cristalli di guanina, un materiale altamente riflettente che può essere visto in tutto, dalle squame dei pesci alla pelle dei camaleonti. Anche se questi cristalli di solito si formano in prismi ingombranti, i cristalli nell’occhio della capasanta sono quadrati perfetti che, come lo specchio di un telescopio, creano una superficie liscia che riduce al minimo le distorsioni ottiche. Ora, gli scienziati hanno dimostrato come funzionano questi specchi. Utilizzando simulazioni al computer, hanno scoperto che quando la luce arriva dritta, colpisce la parte superiore delle due retine della capasanta. Ma quando la luce entra in un angolo, colpisce la retina inferiore, migliorando la visione periferica della capasanta in luce fioca, riferiscono oggi in Scienza. Essi ipotizzano anche come queste creature danno un senso alle immagini provenienti da 200 occhi diversi contemporaneamente: un processo nel “cervello” della capasanta che li combina tutti in una singola immagine coesiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.