Mausoleo sottomarino per avere 250.000 anime che dormono con i pesci

Dic 24, 2021
admin

Si può dormire con i pesci. Per scelta.

È l’unico modo per chi vuole tornare al mare da dove siamo venuti.

Il Neptune Memorial Reef di Miami, un luogo di riposo finale come nessun altro, è in espansione. Un giorno, i resti cremati di 250.000 anime saranno accuditi da pesci angelo, custoditi da murene e visitati da subacquei in una scenografica città dei morti di 16 acri a tre miglia da Key Biscayne.

Clicca per ridimensionare

“Mia madre ha sempre voluto una proprietà sul lungomare e ora ha il meglio”, ha detto John Hink, la cui madre 86enne, Edith Hink, è morta nel 2008. I suoi resti sono stati collocati in una colonna greca alla barriera corallina e la sua famiglia di subacquei accaniti nuota regolarmente verso il basso per rendere i loro rispetti. “È un posto incredibilmente bello, edificante e meditativo.”

Quando l’anziana Hink era in cura all’ospizio, ha deciso che non voleva essere sepolta sei piedi sotto terra. Voleva andare a 40 piedi sotto l’acqua. Lei è tra le 600 persone decedute le cui ceneri sono state poste in vari tipi di stampi di cemento utilizzati per costruire la barriera artificiale che ora ospita 80 specie di pesci e coralli.

Una statua di leone a guardia dell’ingresso nord della Neptune Memorial Reef al largo di Key Biscayne. Maggie Martorell Miami Herald

“Le abbiamo detto, ‘I delfini nuoteranno intorno a te,’ e lei ha detto, ‘E’ dove voglio essere,’ e noi abbiamo detto, ‘Ti raggiungeremo, alla fine,’ ” ha detto Vicki Hink, la nuora di Edith. “È una vita per una vita. State creando una barriera corallina vivente”

Neptune Memorial Reef ha aperto la barriera corallina artificiale designata nel 2007. Il tema di progettazione all’inizio era la città perduta di Atlantide. C’è un ingresso, archi, colonne, un globo gigante, leoni, statue. La vita marina – compreso un raro tipo di riccio di mare – si è attaccata alle strutture e sta prosperando. Pesci pappagallo, bellezze nere e murene verdi sono tra i residenti.

“Non è veramente un cimitero e non è veramente un mausoleo”, ha detto Jim Hutslar, direttore operativo di Neptune. “È una scogliera di tributi”.

Come Neptune lancia la prossima fase del suo piano generale – espandendosi da meno di un acro alla sua dimensione originale EPA, NOAA e Florida Fish and Wildlife Conservation Commission consentita di 16 acri – i clienti possono scegliere tra 11 tipi di stampi con placche di rame iscritte per contenere le loro ceneri, tra cui corallo cerebrale, conchiglia, stella marina, tartaruga e stingray. Una tartaruga chiamata Crush e delle razze chiamate Desi e Lucy vivono sulla barriera. Uno stampo di sirena è sul tavolo da disegno.

Un contenitore per le ceneri a forma di stella all’evento Neptune Memorial Reef per annunciare l’ampliamento del mausoleo sottomarino a tre miglia da Key Biscayne. Alexia Fodere per il Miami Herald

Il costo di una singola collocazione, in cui le ceneri sono mescolate con cemento nello stampo, parte da 1.999 dollari. Neptune offre anche opzioni “Scatter at Sea” a partire da 595 dollari, che include la dispersione delle ceneri in mare aperto sopra la barriera corallina con una targa posta sulla barriera. È meno costoso di una sepoltura tradizionale in una bara che può costare fino a $5.000.

“Abbiamo un sacco di coppie, e si può avere una coppia e un animale domestico in una posizione”, ha detto Melissa Pitalo, direttore del mercato per SCI Funeral Services, la società madre di Neptune, che gestisce 2.500 case funerarie e cimiteri. “È comune per noi avere animali domestici mescolati.

“Se una famiglia vuole stare insieme è possibile acquistare uno spazio riservato prima del bisogno. Abbiamo una famiglia di cinque persone che è morta insieme in un incidente d’auto. Abbiamo molti veterani della Marina e dei Marines. Barcaioli, pescatori, persone che amano l’oceano, persone che amano l’aria aperta. Abbiamo persone del Kansas che ci dicono: ‘Mio padre amava la spiaggia’. “

Pitalo ha citato il tasso di cremazione della Florida del 60 per cento, che è raddoppiato negli ultimi 20 anni.

“La cremazione è una scelta che tende a salire”, ha detto. “Nel caso di Nettuno, quando si va sull’acqua per celebrare una vita, è estremamente bello e tranquillo. È verde, è eco-friendly, è restituire alla terra. Le famiglie tornano e vedono crescere il corallo e sanno che il loro caro è il fondamento della barriera corallina.”

Neptune è un luogo popolare per le immersioni e Hutslar vuole costruire una piattaforma di immersione per gli istruttori. Le barche possono legarsi a quattro ormeggi; l’ancoraggio e la pesca subacquea sono proibiti.

Ray Lowenstein, responsabile dei progetti di Neptune, e Nikita Stuart, office manager di Neptune, scoprono la nuova mappa all’evento Neptune Memorial Reef per annunciare l’ampliamento del mausoleo sottomarino a tre miglia da Key Biscayne. Alexia Fodere For The Miami Herald

La famiglia Hink di Fort Lauderdale ha 14 posti riservati in una colonna per quel momento in cui non avranno mai bisogno di emergere per l’aria.

“Con la cremazione, puoi pianificare il tuo servizio commemorativo ed è un modo gioioso per dire addio. Non devi scegliere una bara e calarla nel terreno nel giro di pochi giorni quando sei in difficoltà”, ha detto Vicki Hink. “Penso che la cremazione sia più appropriata oggi e la gente non è così rigida sulla religione. Passi da questi cimiteri e vedi tutte le lapidi. Non abbiamo molta terra a disposizione.”

E immergersi nella barriera corallina è meglio che visitare un cimitero.

“Nuotiamo giù e puliamo le lapidi, puliamo la lapide della mamma, e un pesce balestra spunta fuori per dire: ‘Non scherzare con Edith’. Ha i suoi protettori”, ha detto John Hink. “Puoi pensare a un posto migliore per passare l’eternità?”

In questa foto del febbraio 2008, l’artista Kim Brandell prepara un posto per mettere i resti cremati su una sezione del Neptune Memorial Reef al largo della costa di Key Biscayne. Wilfredo Lee AP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.