Scopri i vasti benefici medicinali della calendula e i suoi usi nell’industria alimentare

Gen 23, 2022
admin

La calendula – una bella pianta multiuso con una vasta gamma di effetti medicinali. Tutti resi possibili dagli oli essenziali e dalle resine intrappolate nei fiori giallo brillante.
La volontà del fiore amichevole è innegabile. Poiché il suo fiore brillava di un giallo vibrante e dorato ogni mese da giugno a ottobre, i romani lo chiamavano calendula, riferendosi al primo giorno del mese.
Le principali applicazioni medicinali della calendula sono le condizioni della pelle di tutti i tipi, comprese contusioni, lividi e vene varicose. Anche le lesioni cutanee minori e le infiammazioni possono essere trattate con successo. L’unguento di calendula favorisce la guarigione delle ferite per l’eczema e le scottature solari. I fiori freschi devono essere conservati in olio d’oliva e poi conservati in un luogo fresco e buio. Dopo tre settimane, l’olio filtrato può essere mescolato con cera per fare l’unguento. Travasato in un barattolo, l’unguento può rapprendersi e durerà diversi mesi.
I fiori danno un tocco di colore a molte ricette, mentre aggiungono un sapore delicato a bevande, zuppe e pesto. L’industria alimentare usa la calendula come colorante naturale per dare al formaggio e al burro un giallo più attraente. I fiori secchi sono anche messi in certi tè per renderli più attraenti. Una delizia culinaria che sicuramente sorprenderà è la calendula fritta. Si immergono i fiori in una pastella addolcita con miele, poi si friggono fino a doratura. I bocconcini croccanti sono serviti come finger food o nelle insalate estive.
Il tè alla calendula ha molti usi. Bevuto tre volte al giorno, allevia i crampi e aiuta la digestione. Porterà anche sollievo alla nausea, all’ulcera allo stomaco e al disagio mestruale. La tintura di calendula allevia il mal di testa e può aiutare a facilitare il sonno. Il tè può anche essere usato in impacchi freddi e bagni come antinfiammatorio e rilassante.
Anche se la calendula è stata ampiamente studiata nella medicina alternativa, il suo esatto luogo di origine è ancora sconosciuto. Ma una cosa è certa, oggi è una pianta veramente europea. Una bellezza a bassa manutenzione e a lunga fioritura – cosa c’è che non va? Non c’è da stupirsi quindi che sia coltivata in tutto il continente. La calendula ci onora della sua presenza solo per un anno. Ma, accomodante com’è, si semina per l’anno successivo, a condizione che rimanga in giardino fino alla maturazione dei semi. I caratteristici semi ricurvi assomigliano a piccoli semicerchi. I semi hanno piccoli uncini che si aggrappano alla pelliccia degli animali e quindi permettono loro di ottenere un passaggio attraverso il mondo del giardino – moltiplicazione in autostop.
Un fiore così affascinante deve avere un contributo da dare al mondo dell’amore. Molte ragazze hanno interrogato l’oracolo dell’amore della calendula strappandone i petali – mi ama, non mi ama. Le giovani donne usavano anche applicare un unguento alla calendula prima di andare a letto, invocando San Luca perché facesse loro incontrare i loro amori mentre dormivano. I dolci sogni sono fatti di questo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.